Che fine ha fatto marita la moglie di Bossetti?

Chi sono gli amanti della moglie di Bossetti?

Massimo Bossetti e la moglie Marita Comi Marita Comi ha sposato Massimo Bossetti nel 1999: dal loro matrimonio sono nati tre figli, due femmine e un maschio, il maggiore. Tutta la famiglia vive a Mapello, in provincia di Bergamo.

Perché Bossetti è innocente?

Bossetti si è sempre professato innocente sostenendo di essere estraneo alla vicenda. I suoi legali, gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini, da anni si battono per avere accesso agli ” scartini “, ovvero, ” reperti secondari ” che a dir loro potrebbero provare l’eventuale innocenza dell’assistito.

Chi ha veramente ucciso Yara?

Massimo Giuseppe Bossetti
Yara Gambirasio, 13 anni appena, è stata uccisa il 26 novembre 2010 da Massimo Giuseppe Bossetti.

Cosa dichiara la moglie di Bossetti?

«Ho dei figli che stanno crescendo, se non fossi convinta della sua estraneità all’assassinio della piccola Yara, non sarei certo rimasta con lui».

Come è stata uccisa Yara?

Il 26 febbraio 2011 viene trovato in un campo di Chignolo d’Isola, a una decina di chilometri da Brembate di Sopra il corpo senza vita di Yara Gambirasio. Il cadavere è martoriato da numerosi colpi di spranga, una ferita al collo e almeno sei ferite da arma da taglio.

Quanti anni hanno dato a Bossetti?

Età e data di nascita. Massimo Bossetti oggi ha 51 anni. Il muratore è nato a Clusone vicino Bergamo il 28 ottobre 1970.

Che fine ha fatto il muratore di Mapello?

Bergamo – Nel giugno di 7 anni fa, Massimo Bossetti veniva arrestato per l’omicidio della 13enne Yara Gambirasio. Il muratore di Mapello condannato all’ergastolo in tutti e tre i gradi di giudizio continua a proclamarsi innocente e da tempo chiede nuovi esami sulle tracce biologiche rinvenute sui vestiti della vittima.

Cosa ha fatto Bossetti a Yara?

Il 16 giugno 2014, quindi tre anni e mezzo dopo la scomparsa della tredicenne di Brembate, viene arrestato Massimo Giuseppe Bossetti. L’accusa per il muratore 44enne di Mapello è quella di aver ucciso Yara Gambirasio. Ma come si è arrivati a lui?

Quanti anni gli hanno dato a Bossetti?

Il 12 ottobre 2018 la Corte di cassazione conferma la condanna all’ergastolo di Bossetti.

Chi ha incastrato Bossetti?

Yara Gambirasio, quella prova che ha incastrato Bossetti: non ci sono più dubbi. Massimo Giuseppe Bossetti è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, 13enne uccisa il 26 novembre 2010.

Chi è Silvia Brena?

Denti ha parlato anche di Silvia Brena, insegnante di Yara Gambirasio. “La figura della Brena, indipendentemente dalle responsabilità che può avere, non è stata presa in considerazione. Per questo mi sono sempre concentrato sul delitto in ambito giovanile. Quel Dna della Brena è chiarissimo sulla manica di Yara.

Come è stata trovata Yara Gambirasio?

Esattamente tre mesi dopo la sua scomparsa, il corpo senza vita di Yara fu ritrovato in un campo di Chignolo d’Isola, a pochi chilometri da Brembate di Sopra, in una terra desolata, tra capannoni e sterpaglie. A fare la scoperta fu in maniera del tutto casuale un aeromodellista.

Quanti anni sono passati dalla morte di Yara?

Sono passati 10 anni dal ritrovamento del corpo senza vita di Yara Gambirasio, la ginnasta 13enne di Brembate di Sopra, scomparsa il 26 novembre 2010 e il cui cadavere è stato scoperto il 26 febbraio 2011 in un campo aperto a Chignolo d‘Isola.

Quanti anni fa è stata uccisa Yara?

Dal carcere Massimo Bossetti si è sempre dichiarato innocente per la morte della 13enne di Brembate. Sono passati undici anni. Undici anni da quel 26 novembre 2010 in cui il cuore di un intero paese, Brembate, ha saltato più di qualche battito e la vita di una famiglia è cambiata.

Dove si trova Bossetti?

Dove si trova Bossetti? Oggi, forse, anche più di ieri. Così, dal carcere di Bollate in cui è recluso dopo aver incassato la pena definitiva, il 51enne ribadisce – per l’ennesima volta – la sua estraneità alla vicenda.

Come hanno fatto ad arrivare a Bossetti?

L’arresto di Massimo Bossetti e le prove a suo carico Il suo Dna nucleare fu trovato sovrapponibile con quello dell’uomo definito “Ignoto 1”, rilevato sugli indumenti intimi di Yara nella zona colpita da arma da taglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.