Cos’è la contingenza e EDR?

Cosa significa EDR su busta paga?

L’elemento distinto della retribuzione (EDR), nella giurisprudenza italiana riguardante i contratti di lavoro, è costituito da una somma mensile di Euro 10,33 erogata per tredici mensilità retributive.

Che significa paga base e contingenza?

paga base, che è sempre quella minima prevista dal CCNL di riferimento; contingenza, che funge quindi da adeguamento; assegno supplementare, una eventuale somma che si aggiunge alle precedenti. Si tratta anche in questo caso di un importo variabile in base alla provincia di residenza.

Come si calcola la contingenza?

Il contratto collettivo indica come si calcola l’indennità di contingenza nel suo valore giornaliero: “L’importo giornaliero dell’indennità di contingenza si ottiene dividendo per 26 l’importo mensile”. Ossia usando il divisore giornaliero.

Cosa vuol dire la sigla EDR?

L’elemento distinto della retribuzione (o EDR) costituisce uno degli elementi che formano la retribuzione di base.

Come calcolare EDR?

L’elemento distinto della retribuzione EDR nel commercio, ad esempio prevede che venga erogato ai lavoratori un elemento distinto della retribuzione E.D.R. non assorbibile in busta paga calcolato sullo 0,30% di paga base e contingenza, corrisposto per 14 mensilità e rientrante nella retribuzione di fatto.

Cosa vuol dire terzo elemento in busta paga?

Il terzo elemento è un componente mensile del settore terziario ed è stabilito a livello provinciale e regionale per quanto riguarda l’importo spettante al lavoratore. L’elemento aggiuntivo della retribuzione (E.A.D.R.) viene erogato al personale non medico delle case di cura (CCNL AIOP ad esempio).

Cosa si aggiunge alla paga base?

Indennità di contingenza o scala mobile: è un’altra parte che si aggiunge alla paga base, per allineare lo stipendio al costo della vita. La contingenza non è più stata aggiornata, per alcun CCNL, a partire dal 1992.

Quanto è il netto di 1.500 euro?

lo stipendio netto con 1.500 euro lordi al mese sarà dunque pari a: 19.500 – 1.792 – 4.181,16 = 13.526,84 l’anno e 1040.5 euro al mese.

Quanti sono 1500 euro lordi?

lo stipendio netto con 1.500 euro lordi al mese sarà dunque pari a: 19.500 – 1.792 – 4.181,16 = 13.526,84 l’anno e 1040.5 euro al mese.

Come calcolare il netto della busta paga?

Quindi riassumendo, per calcolare lo stipendio netto:

  1. Si parte dallo stipendio lordo (RAL)
  2. Si sottraggono i contributi previdenziali e assistenziali.
  3. Si sottrare l’IRPEF calcolato sull’importo rimanente.
  4. Si sommano eventuali detrazioni (che non possono però superare l’IRPEF)

Che significa terzo elemento busta paga?

Il terzo elemento è un componente mensile del settore terziario ed è stabilito a livello provinciale e regionale per quanto riguarda l’importo spettante al lavoratore. L’elemento aggiuntivo della retribuzione (E.A.D.R.) viene erogato al personale non medico delle case di cura (CCNL AIOP ad esempio).

Cosa significa 3 elemento in busta paga?

Il terzo elemento è un componente mensile del settore terziario ed è stabilito a livello provinciale e regionale per quanto riguarda l’importo spettante al lavoratore. L’elemento aggiuntivo della retribuzione (E.A.D.R.) viene erogato al personale non medico delle case di cura (CCNL AIOP ad esempio).

Quali sono gli elementi della retribuzione?

Gli elementi aggiuntivi della retribuzione sono: paga base; indennità di contingenza; scatti di anzianità; assegni “ad personam”, “di merito”, accordi aziendali, III elemento; compenso per lavoro straordinario; una tantum; indennità e compensi vari (indennità di mensa, indennità di cassa, indennità di lavoro disagiato, …

Quali sono gli elementi della busta paga?

In generale gli elementi fissi della retribuzione sono: — paga base; — contingenza (pregressa o conglobata); — scatti di anzianità — terzi elementi ove richiesti; — premi aziendali fissi ad personam.

Cosa si intende con paga base?

Essa viene chiamata anche retribuzione base, minimo tabellare o minimo contrattuale. … La paga base rappresenta il compenso minimo che spetta ai lavoratori aventi la stessa qualifica e ai quali si applica lo stesso contratto collettivo.

Cos’è paga base?

Paga base o minimo tabellare/ sindacale: è il principale elemento della retribuzione, viene stabilito dai contratti collettivi che ne determinano l’importo in relazione alla qualifica del lavoratore (operaio, impiegato,quadro o dirigente) ed al livello contrattuale corrispondente alla mansione svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.