Cosa dice il quinto canto dell’Inferno?

Cosa dice il 5 canto dell’Inferno?

La bufera infernale, che è incessante, trascina rapinosamente le anime; li tormenta sbattendoli e percuotendoli. Quando arrivano davanti alla rovina, allora emettono urla, pianti, lamenti; qui bestemmiano Dio. Capii che a questa pena sono dannati i peccatori di lussuria, che sottomettono la ragione al piacere.

Cosa parla il quinto canto?

La donna parla a Dante e narra il proprio dramma mentre l’uomo tace . Il loro amore li ha portati alla morte. Sono Francesca moglie di Gianciotto Malatesta , signore di Rimini, e Paolo , cognato e amante della donna, entrambi fatti uccidere dallo stesso Gianciotto. A queste parole Dante abbassa gli occhi ed è turbato.

Che cosa dice Francesca a Dante?

Sono Francesca da Rimini, sposa di Gianciotto Malatesta, e Paolo, suo cognato. Mentre Paolo rimane in silenzio e piange, Francesca racconta a Dante la loro storia: travolti dalla passione, erano diventati amanti; Gianciotto li aveva sorpresi e uccisi.

Qual è il peccato di Paolo e Francesca?

Ma Francesca è punita in eterno per il suo peccato di lussuria. Paolo ebbe un “cor gentil” e per questo si innamorò. Ma qui si vuol dire che anche un “cor gentil” può degenerare, sospinto verso la colpa, incapace di sottomettere alla volontà la libidine.

Che cosa vuol dire Amor ch’a nullo amato amar perdona?

Si tratta di un verso che esprime l’inesorabile fatalità di Eros, che quando colpisce non lascia scampo. Infatti il verso significa proprio questo: che Amore non perdona, nel senso che non risparmia, a nessuno che sia amato e che quindi abbia ricevuto amore, di amare a sua volta.

Che significato ha il fatto che Paolo e Francesca camminano insieme nella bufera?

Che significato ha il fatto che Paolo e Francesca camminano insieme nella bufera? In pratica la frase indica che l’amore non tollera che chi è innamorato non veda il proprio amore non corrisposto.

Come finisce il 5 canto?

Dante vorrebbe sapere come si dichiararono il loro amore e Francesca racconta di come un giorno stessero leggendo dell’amore di Lancillotto e quando lessero del bacio dato a Ginevra, anche Paolo la baciò “tutto tremante”. Al termine del racconto, mentre Paolo piange, Dante sviene per la troppa commozione.

Cosa pensa Dante di Paolo e Francesca?

Nella Commedia, i due giovani raffigurano le principali anime condannate alla pena dell’inferno dantesco nel cerchio dei lussuriosi. In vita furono cognati (Francesca era infatti sposata con Gianciotto, fratello di Paolo) e questo amore li condusse alla morte per mano del marito di Francesca.

Come reagisce Dante alle parole di Francesca?

Il poeta è dunque particolarmente toccato dalla confessione dei due lussuriosi e si commuove alle parole di Francesca tanto da perdere i sensi. e tanto più dolor, che punge a guaio 3.

Quale motivo Paolo e Francesca si trovano all’inferno?

Dante mette gli sventurati amanti allinferno perché macchiati di un peccato gravissimo, ma li fa vagare assieme: oltre la pena, che non abbiano anche quella della solitudine eterna. “…io venni men così com’io morisse; e caddi come corpo morto cade”.

A quale pena sono sottoposti Paolo e Francesca?

La loro pena è stabilita secondo la legge del contrappasso: sono condannati a vivere all’interno di una bufera infernale così come in vita preferirono la bufera della passione.

Chi ha detto Amor che nullo amato amar perdona?

Amor, ch’a nullo amato amar perdona è il verso 103 del canto V nell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri. Si tratta di uno dei versi più celebri del poema e dell’intera letteratura italiana.

Cosa vuol dire il verso Amor ch Al cor gentil ratto s apprende?

Ma torniamo alla nostra frase: con queste parole Dante vuole sottolineare la potenza dell’amore. Amor, chal cor gentil ratto s’apprende, e cioè “l’amore, che divampa in un attimo nel cuore gentile”, è una forza potentissima, che supera la volontà dell’individuo e vince tutte le resistenze.

Perché Dante colloca Paolo e Francesca nel cerchio dei lussuriosi?

Dante mette gli sventurati amanti all’inferno perché macchiati di un peccato gravissimo, ma li fa vagare assieme: oltre la pena, che non abbiano anche quella della solitudine eterna.

Cosa distingue Paolo e Francesca dagli altri lussuriosi?

Il personaggio di Francesca parla in prima persona e indica un personaggio muto, il suo amante. Paolo non parlerà mai ed è a sua volta uno specchio di Dante, una controfigura del silenzio che Dante tende sulla sua vicenda biografica, erotica che si specchia in quella di Paolo e Francesca, ma che non viene esplicitata.

Perché Paolo piange alle parole di Francesca?

Ecco perché rivolge la prima domanda a Dante «piangendo» (v. 58): non tanto per la sofferenza della pena infer- nale, cui sembra in qualche modo rassegnato, bensì per il tormento che prova nel pensare che l’amato figlio sia o stia per essere anch’egli dannato come lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.